5 ricette sane e buone con i pesci della primavera

5 ricette sane e buone con i pesci della primavera

Non è l’ultima invenzione del marketing. I pesci stagionali esistono per davvero. Dopo le verdure e la frutta, anche i pesci seguono un andamento stagionale. Potresti obiettare che questo non è vero, perché il mare è pieno di pesci, tuttavia non è sempre così. Quando parliamo di pesci di stagione ci riferiamo a quelli che non si trovano nella fase riproduttiva. Mangiare questo tipo di pesce, infatti, permette ad altri di crescere indisturbati e secondo i propri ritmi. Inoltre, scegliere il pesce di stagione significa evitare di farne viaggiare altri, magari in aereo o su strada.  

Delizia il tuo palato con i pesci della primavera. Pesca dal nostro articolo la ricetta che preferisci e porta in tavola il gusto di una nuova stagione!  



INSALATA DI MANGO, AVOCADO E GRANCHIO

Un contorno fresco e leggero che non deve mai mancare nel tuo menù a tema pesce. Puoi anche servirlo come antipasto, diminuendo un po’ le dosi.

Ingredienti:
½ Kg di polpa di granchio
2 o 3 cucchiai di olio Extra Vergine d’oliva
1 mango maturo (solo la polpa)
½ peperoncino rosso piccante
2 avocado maturi
2 rametti di timo fresco
Foglie di lattuga lavate e asciugate
1 lime (solo il succo)
Sale q.b.  

Preparazione:
Inizia tagliando a pezzetti la polpa di granchio. Procedi, quindi, allo stesso modo con il mango e i due avocado. Priva il peperoncino dei semi e sminuzzalo sottilmente. Solo a questo punto, raccogli in una ciotola tutti gli ingredienti e amalgamali per bene. Prendi infine un piatto fondo, sul quale adagiare le foglie di lattuga. Soltanto ora distribuisci sopra l’insalata di granchio e guarnisci con due rametti di timo. Condisci pure con olio, sale, qualche goccia di lime e il tuo piatto sarà subito più fresco!    



ZUPPA DI PESCE

La ricetta per un primo di pesce elegante che scalderà il vostro appetito, regalandovi un sapore sincero, delicato, ma leggermente piccante.  

Ingredienti:
1,5 kg di scorfani 
2 spicchi di aglio 
1 peperoncino 
1 mazzo di prezzemolo 
400 g di pomodori da sugo maturi 
1,5 dl olio extravergine di oliva 
6 fette di pane di grano duro raffermo
Sale q.b. 

Preparazione
Lava gli scorfani già puliti e squamati. Subito dopo immergi i pomodori per 2 minuti nell’acqua bollente, quindi, spelali e privali dei semi. Tagliali poi a cubetti e trita il prezzemolo. 
Nel frattempo, prendi un tegame e fai soffriggere uno spicchio d’aglio con il peperoncino e un filo d’olio. Versa i pomodori e fai in modo che si insaporiscano per 20 minuti. A questo punto, aggiungi gli scorfani con un litro d’acqua bollente e lascia cuocere a fuoco lento per altri 20 minuti. Ogni tanto ricordati di mescolare. Trascorso il tempo, togli gli scorfani dal brodo e sfilettali per immergere nuovamente la polpa nel brodo. Ora metti a tostare due fette di pane e strofinale con l’aglio rimasto. Ti serviranno per guarnire la scodella, nella quale verserai il brodo di pesce.    



GNOCCHETTI DI ASPARAGI, PATATE CON RAGÙ DI SCAMPI AL LIME

Lo dice anche il proverbio mens sana in corpore sano. Prova questa ricetta con gli ingredienti di stagione e porta a tavola solo il meglio. Ricordati, la qualità del pesce è prima di tutto la sua freschezza!   

Ingredienti:  
700 g di patate per gnocchi
300 g di asparagi verdi sottili
250 g di farina di grano tenero (e una cucchiaiata)
2 tuorli d’uovo
Noce moscata
12 scampi ½ lime (succo e buccia grattugiata)
1 scalogno
1 cucchiaio di olio Extra Vergine d’oliva
Peperoncino
Sale q.b.  

Preparazione:
Comincia lessando le patate con la buccia in acqua non salata per mezz’ora circa. Nel frattempo sfila dagli asparagi la parte legnosa dei gambi e cuocili a vapore per 5 minuti. Dopo la cottura, asciugali e passali in una cucchiaiata di farina.  
A questo punto procedi con la preparazione del ragù. Lava gli scampi e privane 6 del carapace, tenendo solo la coda, che triterai. Premurati di pulire bene i crostacei, levando da ognuno l’intestino, ovvero, il filetto nero!
Successivamente poni sul fuoco una padella con un filo d’olio e lo scalogno, precedentemente sminuzzato. Aggiungi tutti gli scampi e sfuma con il succo di mezzo lime e un cucchiaio d’acqua. Un pizzico di sale e insaporisci con il peperoncino. Mentre gli scampi cuociono per una decina di minuti, pela le patate ancora calde e pressale nello schiacciapatate. Per ottenere l’impasto per gli gnocchi, aggiungi alle patate i tuorli, la farina, un pizzico di sale e una noce moscata gratuggiata.
Amalgama bene il tutto fino a formare 3 o 4 filoncini dallo spessore di 1 pollice circa. Schiacciali quindi con un pollice per tutta la lunghezza, così da creare una fossa, nella quale inserire gli asparagi. Dopo questo passaggio, richiudi l’impasto attorno agli asparagi.
Ora puoi tagliare i filoncini, facendone dei tronchetti da 2 cm. Immergili in una pentola con abbondante acqua salata, già portata a ebollizione. Scola gli gnocchetti e versali sul ragù di scampi preparato a parte. Prima di servire il tuo primo di pesce, non dimenticarti di grattugiare la scorza del lime.    



FILETTI DI SCORFANO

Un secondo piatto raffinato, che elogia lo scorfano, pesce di stagione ad alta digeribilità. Magari non sarà di bell’aspetto, ma è povero di grassi e il suo sapore è delicato. Consigliato anche nelle diete ipocaloriche!  

Ingredienti:
600 g di scorfano
500 g di spinaci
400 g di patate novelle
1 spicchio d’aglio
4 cucchiai di vino bianco
1 peperoncino piccante Olio Extra Vergine di oliva
Sale q.b.  

Preparazione:
Inizia dalla squamatura e sfilettatura del pesce. Subito dopo lava accuratamente gli spinaci sotto l’acqua corrente e, una volta asciugati, falli saltare in padella per 5 minuti con un filo d’olio, lo spicchio d’aglio tagliato a metà, il peperoncino e un pizzico di sale. A questo punto togli la buccia alle patate e falle bollire per 5 minuti nell’acqua leggermente salata. Poni sul fuoco una padella con un filo d’olio e scotta lo scorfano fino alla doratura (circa 1 minuto a lato). Taglia i filetti, così da ottenere 4 tranci, che infornerai a 130° per 5/6 minuti. Prima di metterli in forno, però, aggiungi 4 cucchiai di vino bianco. Nella stessa padella dove hai dorato lo scorfano, cucina per altri 5 minuti le patate. Ricordati di aggiustare di sale. Quando i filetti saranno pronti, preparati a impiattare. Disponi al centro gli spinaci, seguiti attorno dalle patate e, per ultimi, i tranci di scorfano.    



GALLINELLA AL CARTOCCIO CON CAPPERI E OLIVE TAGGIASCHE

Idee per una ricetta di pesce facile e veloce? Eccola! La gallinella al cartoccio è un piatto davvero semplice e non troppo costoso. Si prepara in soli 30 minuti. Che vuoi di più?  

Ingredienti:
1 gallinella da 250 g
5/6 capperi dissalati Olive taggiasche
3 fette di limone
1 rametto di timo fresco
1 cucchiaio di olio Extra Vergine di Oliva  

Preparazione:
Accendi il forno e portalo alla temperatura di 160° C. Nel frattempo che questo arrivi a temperatura, lava sotto l’acqua corrente la gallinella già pulita dalle interiora. Taglia, quindi, un pezzo di carta da forno abbastanza grande da avvolgerla e copri una teglia. Nell’ordine disponi le fette di limone, la gallinella, e, per ultime, le olive, il timo e i capperi. Ora lucida tutto con un filo d’olio e chiudi il cartoccio. Inforna per 30 minuti e il tuo manicaretto sarà bell’e pronto!

All comments

Leave a Reply

Product added to compare.